Menu

In nome del debito......vengono distrutti i nostri diritti. Ma davvero non abbiamo altra scelta che pagare impoverendoci? La soluzione è cominciare a occuparci tutti di debito pubblico. Esigere di aprire un grande dibattito su cause, soluzioni, prospettive. Con occhi nuovi. Con il coraggio di rimettere tutto in discussione, a partire dalla legittimità del debito

A+ A A-

Le adesioni all'appello per Tsipras

Oltre diciasettemila cittadini...

... hanno già deciso di impegnarsi per una lista autonoma della società civile alle elezioni europee, che candidi Tsipras alla Presidenza di Bruxelles, l’appello promossa nei giorni scorsi da Andrea Camilleri, Paolo Flores d’Arcais, Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli, Guido Viale.  Fino ad oggi la raccolta delle adesioni è stata ospitata da Micromega. Da oggi la raccolta delle adesioni prosegue su questo sito.

Il primo nucleo di adesioni raccolte è:

Mario Agostinelli, Andreina Albano, Gaetano Azzariti, Giuliana Beltrame, Alberto Burgio, Loris Campetti, Luca Casarini, Franco Chiarello,Giovanni Carrosio, Furio Colombo, Gildo Claps, Emmanuele Curti, Giorgio Dal Fiume, Marco D’Eramo, Tommaso Di Francesco, Monica Di Sisto, Andrea Di Stefano, Gianni Ferrara, Carlo Freccero, Francesco Garibaldo, Domenico Gattuso, Alfonso Gianni, Alessandro Gilioli, Paul Ginsborg, Fabio Grossi, Leo Gullotta, Monica Lanfranco, Teresa Masciopinto,  Katia Mastantuono, Valerio Mastandrea, Antonio Mazzeo, Sandro Medici, Tomaso Montanari, Roberto Musacchio, Maso Notarianni, Giovanni Orlandini, Moni Ovadia, Giovanni Palombarini, Giorgio Parisi, Angela Pascucci, Emanuele Patti, Fulvio Perini, Tonino Perna, Paolo Pietrangeli, Nicoletta Pirotta, Felice Roberto Pizzuti, Gabriele Polo, Gianni Rinaldini, Tiziano Rinaldini, Umberto Romagnoli, Riccardo Rossi, Edoardo Salzano, Antonia Sani, Andrea Segre, Patrizia Sentinelli, Stefano Sylos Labini, Anna Simone, Massimo Torelli, Giolì Vidigni

19 gennaio

Etienne Balibar, Piergiovanni Alleva, Franco Arminio, Gian Luigi Bettoli, Vittorio Capecchi, Giulietto Chiesa, Alessandro Cisilin, Roberta De Monticelli, Francesco Gesualdi, Enrico Grazzini, Antonio Ingroia, Maria Armida Leuzzi, Guido Levi, Giulia Mancini, Graziella Mascia, Toni Matteacci, Luigi Meconi, Emanuele Patti, Luigi Paccione, Monica Pasquino, Marta Ragozzino, Emilio Rebecchi, Domenico Rizzuti, Mauro Servalli, Enzo Traverso, Nicola Vallinoto

Si sono aggiunti più di recente:

Fratel Arturo Paoli, nato nel 191, presbitero, militante della Resistenza, vice di mons. Montini (futuro Paolo VI) come assistente nazionale dell’Azione cattolica, nel 1954 rompe con Gedda, viene “dimesso” e mandato in Argentina, entra nella congregazione dei “piccoli fratelli del vangelo” di padre; Foucauld, in Algeria e poi in Sardegna, sempre più inviso alle autorità ecclesiastiche. Poi in Argentina, Venezuela, Brasile. Antesignano della “teologia della liberazione”. Dal 2006 vive a Lucca. Nel 2006 è insignito dal Presidente Ciampi della medaglia d’oro al valor civile per la “costruzione di una struttura clandestina, che diede ospitalità ed assistenza ai perseguitati politici e a quanti sfuggirono ai rastrellamenti nazifascisti dell'alta Toscana, riuscendo a salvare circa 800 cittadini ebrei”. Aveva già ricevuto il titolo “Giusto fra le nazioni”. Rifiuta la medaglia d’oro della Camera di Commercio di Lucca, in polemica con l’economia neo liberista e in solidarietà con gli oppressi del Sud del pianeta.

Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte costituzionale, presidente di “Libertà e Giustizia”, Presidente della “Biennale democrazia”, editorialista di “la Repubblica”, promotore della manifstazione “La via maestra” del 12 ottobre 2013

Michele Serra, scrittore, editorialista di “la Repubblica”

Adriano Prosperi, accademico dei Lincei, ordinario alla Normale di Pisa, editorialista di “la Repubblica”

Lorenza Carlassare, giurista, prima donna a ricoprire una cattedra di Diritto costituzonale, promotrice della manifestazione “La via maestra” del 12 ottobre 2013

Corrado Stajano, scrittore, giornalista di “Il Corriere della sera”

Furio Colombo, giornalista del Fatto quotidiano, ex-direttore dell’Unità, ex-deputato Pd

Moni Ovadia, scrittore e attore

Carlo Freccero, direttore di rete Rai

Luciano Canfora, ordinario di Storia antica a Bari, collaboratore del Corriere della sera

Ermanno Rea, scrittore

Giorgio Parisi, fisico quantistico, medaglia Boltzmann, medaglia Max Planck, premio Dirac

Massimo Carlotto, scrittore

Nadia Urbinati, docente di Scienze politiche alla Columbia University di New York, editorialista di “la Repubblica”

Roberta De Monticelli, ordinario di filosofia morale

Nicola Vallinoto, dirigente del Movimento Federalista Europeo

Angelo D’Orsi, storico, ordinario all’università di Torino

Gianni Rinaldini, ex segretario generale della Fiom-Cgil

Dario Vergassola, attore, comico televisivo, cantautore

Paolo Sollier, grande gloria del calcio anni ’70, allenatore, scrittore.

L'elenco completo delle prime 17500 firme è disponibile qui

Torna in alto
The Best betting exchange Bonus BetFair
Reviw on bokmaker Number 1 in uk ArtBetting.net William Hill best bookies
Themes Download - Bigtheme.net
UK Betting sites